Circolo virtuoso Il nome della Rosa

Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a 

Info Line 338/9727534

 

 

Sabato 23 febbraio ORE 21,30

READING

“PASOLINI E DINTORNI”

40 anni di meditazione orale

Franco GALLINA – Voce narrante

Mimmo SPERANZA – Pianoforte

 

Pasolini, una presenza provocatoria e scomoda. La sua voce e il suo pensiero, costantemente volti alla coraggiosa ricerca della verita’, risultavano sgraditi alla parte piu’ reazionaria della societa’, di cui svelo’ il conformismo e l’omologazione, la miseria fisica e morale. Visse in varie regioni d’Italia, affascinato dai tanti dialetti, quale espressione di una realta’ popolare come verginita’ contro la lingua propria delle classi privilegiate. Pasolini era un uomo amato, odiato, controverso. Univa domande pacate e taglienti alla critica lucida dei fatti, tra ideologia marxista ed inspirazione gramsciana, in cui trovava posto anche il sacro. Pensiamo al Pasolini poeta, romanziere, saggista, sceneggiatore, regista: “Per capire i cambiamenti della gente, bisogna amarla” diceva, innamorato del grande teatro della vita in cui la tenerezza si fa dramma, la beffa tragedia. E’ la voce del suo tempo, e profetica del nostro tempo; tanto amava la fragilita’ degli esseri umani, quanto ne denunciava l’arroganza e l’orrore del potere. Credeva nel progresso ma non nello sviluppo, almeno di questo sviluppo che divora e annienta qualsiasi forma di coscienza annichilendola nella piu’ becera e sterile massificazione, fino allo spaesamento, al travisamento spesso dolorosi. Oggi gli viene riconosciuta la capacita’ di aver colto le implicazioni future delle scelte del suo tempo, che hanno condotto l’Italia all’attuale crisi culturale, morale, sociale, politica, economica, ambientale. Insieme ripercorreremo le tappe della sua vita, attraverso una selezione di passi tratti dalle sue opere principali. Protagonista della serata nei racconti, nelle letture e nelle note sarà anche un altro grande della cultura italiana del XX secolo che, con la forma canzone, ha divertito, provocato e fatto riflettere: il signor G, Giorgio Gaber.

La lettura sarà accompagnata dalla voce del pianoforte; questi i brani musicali in ordine di esecuzione: D. Ellington, S. Calligaris, F. Mendelsshon, S. Calligaris, J. S. Bach, S. Calligaris, F. Chopin, E. Granados, E. Satie, F. Mendelsshon, F. Schubert, Sophisticated lady – Preludio, Valzer, Elegia, Barcarola, Acquario Barcarola veneziana – Notturno – Aria dalle Variazioni Goldberg – Gavotte fantastique – Preludio op. 28 n. 4 Danza spagnola n. 2 – 1ere Gymnopedie Romannza senza parole – Klavierstuck D. 946 n.1

 

Franco Gallina Ha conseguito il corso triennale di recitazione teatrale presso il laboratorio SMO di Pescara, perfezionandosi con il M° Giampiero Mancini. Ha preso parte alla rappresentazione di diversi spettacoli e rassegne culturali presso teatri in Abruzzo e in Lazio. Ha partecipato alla realizzazione di cortometraggi con Milo Vallone, Alessandra Vicino e Lorenzo Marvelli. Si è occupato periodicamente di eventi e promozioni culturali. Libero professionista, esperto di marketing. 

Mimmo Speranza Si è diplomato nel 1990 in pianoforte presso il Conservatorio”A. Casella” dell’Aquila con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° S. Calligaris. Si è poi perfezionato con Boris Petrushansky, Aquiles Delle Vigne e Joaquin Achucarro. Classificatosi in concorsi nazionali e internazionali ha suonato in Italia, Olanda e Francia. Attualmente collabora come pianista accompagnatore con il coro S. Selecchy e il coro G. Puccini di Chieti, svolge attività concertistica nel repertorio da camera e realizza spettacoli basati sulla fusione di poesia, musica e danza. Laureato in Architettura nel 1993 con il massimo dei voti esercita la professione di architetto ed è docente di Arte e immagine nella scuola secondaria di primo grado.