QUANDO NASCE L’HARD ROCK: STORIE DI LED ZEPPELIN E DINTORNI

///QUANDO NASCE L’HARD ROCK: STORIE DI LED ZEPPELIN E DINTORNI

QUANDO NASCE L’HARD ROCK: STORIE DI LED ZEPPELIN E DINTORNI

Circolo virtuoso Il nome della Rosa

Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a 

Info Line 338/9727534

 

Sabato 1 dicembre ORE 22,00

GUIDA ALL’ASCOLTO

Perché volete disturbarmi se io forse sto sognando un viaggio alato sopra un carro senza ruote trascinato dai cavalli del maestrale”

QUANDO NASCE L’HARD ROCK:

STORIE DI LED ZEPPELIN E DINTORNI

A cura di: Luciano CRESCENTINI, Paolo DI CRISTOFARO e Carmine “Charlie” RUGGIERI. Letture scelte: Luciana DI PIETRO

 

L’hard-rock (“rock duro”) è un genere al confine tra la musica rock e quella blues, creato alla fine degli anni 60 in Inghilterra (e parallelamente, anche se in modo meno programmatico, in America) e caratterizzato da sonorità aggressive, ottenute con l’esasperazione degli espedienti e degli strumenti del rhythm and blues americano della prima metà del Novecento e di quello inglese dei primi anni 60 che a questo si rifaceva. Formalmente l’hard-rock non è riconducibile al rock perché non si fa esclusivamente con quelli che saranno gli strumenti canonici del rock (chitarra, basso, batteria), ma a questi si aggiungono regolarmente strumenti di chiara derivazione blues: armonica a bocca e pianoforte/tastiere su tutti. L’hard-rock è hard-blues. L’erroneità della definizione è dovuta a chi non riuscì a comprendere le essenziali e caratterizzanti differenze tra rhythm and blues, rock n’ roll e rock nella storia della creazione del terzo, a partire dalla negazione-superamento del primo. Gli anni in cui l’hard-rock troverà maggior consenso e capacità espressiva saranno i 70.

Contenutisticamente l’hard-rock non è altro che la riproposizione assolutamente priva di originalità, ma in questo capace di rinsaldare la propria identità, dei tre concetti programmatici della musica popolare americana degli anni 50: sesso, droga e rock n’roll (d’altra parte è risaputo che sesso, droga e musica eccitano le medesime zone cerebrali: evidentemente l’hard-rock ha un potere maggiore per i cervelli più semplici o meno educati ad altra musica). Anzi, è possibile dire che saranno tre decenni di hard-rock a fornire all’immaginario collettivo, nella rilettura di un passato mitologicamente rivissuto, gli standard che avrebbero caratterizzato gli anni 50 americani

Fonte: http://www.ondarock.it/speciali/hardrock.htm

2018-11-25T20:55:46+00:00