Circolo virtuoso Il nome della Rosa

Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a

Info Line 338/9727534

 

PRESENTAZIONE IN ESTERNI – OBBLIGO DI MASCHERINA

 

Sabato 20 giugno ORE 21,00

NARRATIVA

“2020, DIARIO DI UNA PANDEMIA”

Incontro con: Simona CONTE

Conversa con l’autrice: Sandro GALANTINI

(Scrittore, storico e giornalista)

 

Ospite d’onore: Giacinto CISTOLA (Musicista)

 

Pandemia da Covid-19: quante definizioni, metafore, similitudini, quanti paragoni in questi due mesi ed oltre, in cui siamo stati segregati in casa per cercare di fermare il dilagare del virus, “la guerra contro un nemico invisibile”, “la morte che cammina con la falce in mano”, “un’ecatombe”, “violenta come l’eruzione di un vulcano”…, quanti eventi catastrofici, accaduti nel corso dei secoli, sono stati ricordati, carestie, genocidi, la peste che afflisse l’Italia nel 1462 e quella del 1630, di cui ha parlato Manzoni ne “I Promessi sposi”, l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. che seppellì Ercolano, Stabia e Pompei…, scenari apocalittici di dolore e di morte di ieri e… di oggi; quante immagini toccanti e sconvolgenti, di questa sciagura che si è abbattuta su di noi: i malati intubati, i morti trasportati direttamente dall’ospedale nei cimiteri o nei forni crematori senza rito funebre, il pianto disperato dei famigliari per non aver potuto dare l’ultimo bacio ai loro cari!…

Di fronte a tanta sofferenza, solo poche persone sono riuscite a mantenere quel self-control tipicamente inglese, quella imperturbabilità, quella atarassia tanto osannata nel pensiero epicureo, stoico e scettico.

Tra queste annovero Simona Conte, l’autrice del libro “2020, Diario di una pandemia” che con grande lucidità, forza d’animo e con la precisione tipica di un commercialista, ha composto delle tabelle, in cui dal 1°Marzo 2020 al 17 Maggio 2020 ha calcolato e registrato, giorno per giorno, i numeri e le percentuali dei contagiati, dei positivi attivi, dei guariti e dei morti, a livello nazionale ed in Abruzzo.

Ma, aldilà dei dati numerici sul decorso della pandemia, c’è molto di più in questo libro: in ogni pagina, infatti, lei ha espresso i suoi pensieri e le sue riflessioni sulla dolorosa vicenda, toccando argomenti più disparati che vanno dalla psicologia alla scienza, alla medicina, alla politica ed altro ancora.

 

Dalla prefazione della Prof.ssa Maria Gabriella Di Flaviano