Circolo virtuoso Il nome della Rosa

Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a

Info Line 338/9727534

 

Sabato 21 marzo ORE 21,00

COOPERAZIONE

“L’AFRICA, L’IZSAM E LA COOPERAZIONE VETERINARIA”

Incontro con: Massimo SCACCHIA (veterinario)

 

Massimo Scacchia, Medico Veterinario. Dipendente, dal Gennaio del 1990, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e Molise “G. Caporale” di Teramo (IZSAM).

Ha iniziato la sua attività in Africa negli anni 90 effettuando, come volontario, missioni per NGO operanti in Uganda, Tanzania e Algeria. Tali missioni avevano lo scopo di allestire piccoli laboratori diagnostici veterinari in aree remote dei suddetti paesi.

L’esistenza, presso l’IZSAM, del Centro Nazionale per le Malattie Esotiche, cioè di quelle malattie animali non presenti sul territorio italiano, ma endemiche in Africa, ha portato Massimo Scacchia a svolgere numerose missioni in numerosi paesi africani allo scopo appunto di studiare queste malattie esotiche. La conoscenza di una malattia “in campo” permette una maggiore efficacia dei processi diagnostici e quindi una più rapida diagnosi.

Nel 2006 viene chiamato a svolgere un periodo di 6 mesi di formazione a colleghi namibiani, nell’ambito dell’anatomia patologica, presso il Laboratorio Centrale Veterinario di Windhoek, Namibia.

Dal 2007 al 2009 ricopre il ruolo di Direttore del Laboratorio Centrale Veterinario di Windhoek, Namibia.

Negli anni, per motivi lavorativi, Scacchia ha visitato 20 paesi africani maturando esperienze professionali nell’ambito della diagnostica delle malattie esotiche.

Attualmente, come Segretariato, coordina un network di 29 Istituzioni veterinarie, delle quali 24 Africane appartenenti a 15 diversi paesi del continente.

Il network, finanziato dall’Organizzazione Mondiale per La Sanità Animale – OIE ha come obiettivi il miglioramento delle performance diagnostiche, la formazione ed innovazione tecnica e la ricerca scientifica.

Il finanziamento per svolgere tale attività ha durata quadriennale.

È esperto internazionale dell’Organizzazione Mondiale per La Sanità Animale – OIE per la Pleuro-polmonite Contagiosa, gravissima malattia che affligge i bovini nel continente africano.